Privacy Policy

FotoWireless - Come scegliere il miglior fotografo per il tuo matrimonio? Guida e 15 consigli - Fotografi specializzati in fotogiornalismo di matrimonio, Pescara - FotoWireless

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

FotoWireless - Come scegliere il miglior fotografo per il tuo matrimonio? Guida e 15 consigli

Gallery > Articoli Matrimonio
Come scegliere il fotografo migliore per il tuo matrimonio. FotoWireless



Come si sceglie il miglior fotografo per il tuo matrimonio?

Ecco una guida e 15 consigli
per una scelta consapevole a prova di errore

(o magari capire se hai scelto quello giusto)


www.fotowireless.it

Scegliere il fotografo che seguirà il proprio matrimonio non è facile.

Soprattutto oggi dove si è sommersi di offerte, sconti, regali, auto a noleggio, vestiti e tanti gadget. Chi più ne ha più ne metta.


Con questa guida vi renderemo esperti e celeri nella scelta del miglior fotografo di matrimonio con pochi piccoli passi e alcune domande tecniche.


Internet ha reso veloce la visione delle gallerie fotografiche dei vari fotografi, ma non ha permesso di poter ottimizzare i tempi verso una scelta consapevole. Alla fine, dopo aver visto 10-15 siti, si è ormai sfiniti e si sceglie il più semplice, il meno caro, il più vicino, rischiando di effettuare la scelta più sbagliata.

Peccato, perché con le giuste precauzioni e domande, la scelta può essere fatta in modo cosciente e in pochi minuti, scartando tutti coloro che possono essere poco affidabili, versatili, o aggiornati.


Con questa semplice guida vi consigliamo i punti fondamentali da valutare per una scelta oculata trasmettendo i parametri principali come se foste già dei fotografi professionisti in grado di farvi trovare attenti e preparati quando andate a scegliere il fotografo che seguirà le vostre nozze.

Ricordate che il "risparmio non è mai guadagno" e risparmiare qualche centinaio di euro su l'unico ricordo che rimarrà per tutta la vita del giorno più importante... forse non è la strategia giusta poiché potrebbe creare un rimorso lungo nel tempo.


Ecco perché prima ancora del prezzo, bisogna valutare il rimpianto della scelta sbagliata.


1) Scegli un fotografo che abbia uno "stile"

Le foto le sanno fare tutti, diciamolo senza scrupolo.

Ma se un fotografo ha uno "stile", te ne accorgi subito, e anche da lontano. Ti colpisce.
Se vuoi un bel servizio fotografico, o fotogiornalistico del tuo matrimonio, scegli un fotografo all'altezza.

Altrimenti se hai bisogno di "una serie di foto", regala qualcosa ad un tuo amico o invitato e risparmi.
Sappi che "fare delle foto" non è uguale ad un servizio fotografico professionale di matrimonio.


2) Scegli una cosa bella e che ti piaccia. Non pensare solo al risparmio

Un buon professionista, o un buon team di fotogiornalisti, hanno un costo.

Non bisogna per forza spendere un occhio della testa, ma una cifra commisurata al tipo di evento organizzato. Spendere cento per il ristorante, 10 per i fiori e 1 per il fotografo, non rappresenta una scelta oculata.

Un bravo fotografo sà consigliarti in base all'evento organizzato e farti ottimizzare il budget con vari pacchetti.


3) Cerca un fotografo che sappia capire e interpretare le tue richieste

Non tutti siamo uguali, ognuno di noi può avere richieste ed esigenze diverse non opinabili.
Diffidate da chi è rigido ed applica un protocollo fisso (ad esempio il fotografo classico). Meglio avere una persona versatile che possa adattarsi in modo dinamico anche a delle variazioni di programma senza diventare una palla al piede e senza farvelo pesare.


4) Scegli un professionista che non ti faccia limiti al numero di scatti

Una delle problematiche più comuni (e spesso nascoste), ma che purtroppo si scopre solo alla fine quando ormai è troppo tardi, è che alcuni fotografi lavorano per "numero di scatti".

Finiti questi parte un costo extra. Ovviamente durante il tuo matrimonio non puoi rischiare di fare una figuraccia davanti ai tuoi ospiti facendo fermare il fotografo perché ha finito i "gettoni"...

Occhio che questo gioco potrebbe costarti vari pezzi da cento euro.


5) Preferisci una squadra di fotografi anziché un fotografo

Un evento delicato quale il matrimonio non è il caso venga seguito da un solo fotografo.

Per due motivi: il primo perché uno è realmente insufficiente per poter seguire un intero giorno tra case, luogo della cerimonia, ristorante e festa. Il secondo è che può sempre succedere, siamo tutti umani, che un contrattempo o un malanno possa colpire l'operatore.

Vuoi rischiare che non venga al tuo matrimonio dopo un anno di organizzazione?
La garanzia di un team o di un'agenzia fotogiornalistica, ti risolvono questo problema.


6) Il contratto è importante. Lo scritto rimane e toglie ogni dubbio

Non ti affidare a chi ha paura di farti un contratto o a chi ti dice «ci siamo parlati sta apposto così».

Fare un contratto è fondamentale.
Serve a farti avere tutti i dati legali del fotografo che hai davanti e serve per garantirti la massima trasparenza in caso di dubbio. Soprattutto quando prenoti molti mesi prima: le cose si possono dimenticare e poi ti potresti sentir dire di aver "capito male" senza possibilità di replica.

Magari con un ulteriore esborso di soldi.


7) Cerca un fotografo che ti dia le foto in alta risoluzione e fattelo inserire nel contratto

Il grande business dei fotografi è sulle stampe successive al matrimonio.

In altre parole non smetti mai di pagarlo se non sei svincolato.
Ogni volta che vorrai fare una stampa, un ingrandimento, o una copia per un parente, sarai costretto a pagare un "obolo".
Quindi a conti fatti andrai magari a pagare molto di più del professionista vero, invece, che ti ha proposto un pacchetto "chiavi in mano".

Secondo le statistiche una coppia di sposi vincolata paga, in media, nei 5 anni successivi altri 700 euro al fotografo senza accorgersene, poiché viene effettuato a piccole dosi.


8) La puntualità e la precisione sono fondamentali

Rispettare gli orari ed essere sempre reperibili, anche via email, è sinonimo di professionalità e dedizione al lavoro.

Ti farebbe piacere se arrivasse tardi durante la tua preparazione e ti facesse fare a tua volta tardi alla cerimonia, prendendo una predica dal celebrante oppure facendoti saltare l'aperitivo al ristorante?

Non è il massimo, anzi è proprio la cosa che durante un matrimonio proprio non deve esserci. I nervi sono già molto tesi...


9) Un bravo fotografo cerca e ruba i sorrisi e tutti i momenti belli

E' la parte più difficile del lavoro.

E' necessario essere sempre svegli e con le orecchie dritte, attrezzatura fotografica al top e tanta voglia di lavorare.
A fine del servizio fà la differenza: immagini brillanti e tanto divertimento saranno il ricordo più bello.

Le altre sono ..."le foto" che possono fare tutti.


10) Fate attenzione al "reportage": un'arma a doppio taglio

Molti prediligono per il reportage. Ma attenzione, può rivelarsi un'arma a doppio taglio.

Il reportage è un modo di lavorare che cerca di simulare il servizio fotogiornalistico.
Ma spesso diventa un alibi per il fotografo. Foto sfocate, mosse, occhi chiusi, per poi sentirsi dire «è reportage».

Il servizio fotogiornalistico evita tutto questo e vi regala immagini belle e selezionate, non gli scarti.


11) La postproduzione fotografica: meglio sia affidata a grafici anzichè allo stesso fotografo "factotum"

Un lavoro fotografico di un matrimonio prevede parecchie fasi successive che sono molto importanti e che ne fanno la differenza.

Si chiama post produzione fotografica, nel caso delle foto, o montaggio video, nel caso del filmino. Preferite sempre chi lavori in team e non faccia tutto da solo.

Essere specializzati richiede tanto tempo e tanti investimenti. E' fisiologicamente impossibile essere specializzati su "tutto"...


12) Le spese di trasferta

Sul contratto cercate e chiedete espressamente se le spese di trasferta sono comprese o sono computate a parte, e di quanto.

Se fossero a parte chiedete di inserirle già in modo chiaro e preciso. In alcuni casi possono lievitare fino a 200 euro per rimanere nella stessa provincia e fare solo 100km. In alcuni casi arrivano anche a 500 euro.


13) Il fotografo ha preso dei premi? E' un'ottima garanzia. Controllate online se il premio esiste.

Ricevere un premio è un'ottima indicazione.

Vanno però effettuati due controlli: il primo è che il premio esista realmente. Purtroppo alcuni vengono "inventati" o non hanno alcun valore.

Il secondo controllo da fare è che sia attinente al tipo di lavoro che andate a chiedere. Se cercate il "miglior fotografo di matrimonio", assicuratevi che il premio vinto sia di questa categoria.

Se è invece per la "foto naturalistica" ...non serve.


14) Le recensioni! Ovvero l'esperienza dei clienti prima di voi

Le recensioni sono il potere di internet.

E' la voce di chi ci è passato prima di voi. Vale più di un contratto e di un premio.
Vanno presi con le pinze quelli inseriti nel sito internet del fotografo del tipo "Questo fotografo è bravissimo. Firmato: Mario". Chi è Mario? Da dove viene? E' rintracciabile? Una recensione così non ha alcun valore.

Cercate su siti esterni (ad esempio matrimonio.com) oppure sulla pagina di facebook. Le persone sono rintracciabili e reali. Non abbiate paura di contattarle e chiedere ulteriori informazioni.

E' il potere di internet: sfruttiamolo.


15) Foto in posa o no?

E' una scelta prettamente soggettiva e personale.

Un buon servizio matrimoniale ha sempre alcune foto in posa: permettono di conservare il ricordo della parte più istituzionale unendola alla parte dinamica e spontanea dell'evento.
La scelta ricade sul fatto che fare molte foto in posa fa attendere gli ospiti e sul fatto che gli sposi dopo già mezz'ora accusano stanchezza e scocciatura.

Foto fatte in queste condizioni non servono perché i visi parlano alla velocità della luce e inserirle in un album non avrebbe senso.




Se hai altre domande o cerchi il miglior fotografo per il tuo matrimonio contattaci!


 
Copyright FotoWireless di Valerio Simeone, 2016. All rights reserved. - PI 016840240680

Via G. D'Annunzio 229, Pescara - Italy - Tel 085.7996129 - 347.3353291
Torna ai contenuti | Torna al menu